Covid-19: la situazione in Lombardia aggiornata a lunedì 1 giugno

Il numero dei casi positivi è 50, il minimo storico! Ma anche il numero dei tamponi dichiarati è estremamente basso: oggi sono solo 3500, mai stati così pochi da metà marzo a oggi!
Su scala settimanale il numero dei casi positivi conferma il calo anche se la diminuzione è meno marcata che nella scorsa settimana.
Nella settimana che si chiude oggi sono stati comunicati circa 81’500 tamponi: una media di circa 11’650 al giorno. Meno dei 94’500 della settimana precedente e meno degli 89’000 di quella ancora prima! Invece di crescere, il numero dei tamponi diminuisce.
La percentuale di tamponi positivi rispetto ai tamponi efficaci (positivi + negativi) scende sotto il 4%. La tendenza positiva è confermata anche dal fatto che, nelle persone «nuove», la percentuale dei positivi rimane sotto il 3%.
Purtroppo, con un numero di tamponi così esiguo la prudenza è d’obbligo! I dati positivi potrebbero essere correlati al fatto che non sono stati eseguiti tamponi e non all’effettiva diminuzione del contagio. Speriamo che i dati dei prossimi giorni confermino i trend di oggi anche con un maggio numero di tamponi.
Il numero dei decessi giornalieri oggi è pari a 19! Un terzo in meno di ieri. Ma rappresenta ancora il 32% del dato nazionale! Su scala settimanale la diminuzione rispetto alla settimana precedente è ridotta.

Oggi sono stati dichiarati solo 3500 tamponi più di ieri. Un valore ridicolo. Bisogna tornare alla prima metà di marzo per trovare valori analoghi. Sono passati più di tre mesi dall’inizio dell’emergenza e la Regione Lombardia non è ancora in grado di date continuità e sistematicità a una fase rilevante come quella della gestione dei tamponi.
Il basso numero dei nuovi contagiati (oggi sono solo 50) dipende direttamente dal basso numero di tamponi effettuati. Sembra quasi che la strategia adottata dal sistema sanitario lombardo sia quella di far diminuire i casi positivi riducendo il numero di tamponi.
Con un approccio di questo tipo, per far scendere il numero dei casi positivi sotto le 30 unità basterà ridurre a meno di 2000 i tamponi quotidiani.

Qui la dashboard coi dati interattivi.