Covid-19 in Lombardia: l’analisi dati di mercoledì 5 maggio

Il commento ai dati del Covid-19 in Lombardia

I numeri del contagio rimangono alti e quindi è necessario porre la massima attenzione per ridurre le possibilità di contagio. È urgente implementare la capacità di tracciamento dei contatti dei positivi.
La campagna vaccinale anti Covid-19 pare aver ingranato. Ad oggi, in Lombardia vengono vaccinate circa 100.000 persone al giorno e a breve raggiungeremo i 4 milioni di vaccini inoculati.
Al netto di segnalazioni riguardanti alcuni problemi (allettati e caregiver non ancora vaccinati, difficoltà di prenotazione per alcune categorie professionali e vaccinandi convocati fuori dalla propria provincia di residenza) non si registrano nuove criticità.

I numeri del Covid-19 in Lombardia

Nessuna delle province lombarde registra più di 200 casi ogni 100.000 abitanti. Il valore più alto si registra a Como: 165. Segue Varese con 159. La media lombarda è 114.
11.494 positivi, circa il 16,6% in meno di quanto rilevato nella scorsa settimana (erano 13.776) e circa il 19,5% in meno di quella precedente (erano 14.286).
Il numero dei decessi diminuisce sia rispetto alla scorsa settimana che rispetto alla precedente: oggi sono 257, circa il 22,4% in meno della scorsa settimana, quando erano 331 (in quella precedente erano 464). Il numero di casi positivi continua a diminuire e anche il numero di decessi subisce una significativa diminuzione.

Nella settimana che si chiude oggi sono stati comunicati circa 300 mila tamponi, di cui 187 mila molecolari e 113 mila antigenici, un numero in linea a quanto registrato nelle ultime settimane. Anche la percentuale di tamponi positivi per le persone “nuove” cala dal 13% circa della scorsa settimana al 10% circa di questa.
Diminuiscono i ricoverati, sia in terapia intensiva (sono 56 meno della scorsa settimana) sia non in terapia intensiva (sono 519 meno della scorsa settimana).

La situazione nelle province della Lombardia

Osservando l’andamento delle ultime quattro settimane, le province lombarde si possono dividere nei seguenti gruppi:

  • Como e Varese registrano una diminuzione tra il 14 e il 19%;
  • Bergamo, Milano e Monza registrano una diminuzione tra il 23 e il 25%;
  • Lecco, Lodi, Mantova e Pavia registrano una diminuzione tra il 31 e il 38%;
  • Brescia, Cremona e Sondrio registrano una diminuzione maggiore al 40%.

Nessuna delle province lombarde registra più di 200 casi ogni 100.000 abitanti. Il valore più alto si registra a Como con 165 casi. Segue Varese con 159. La media lombarda è 114 casi ogni 100.000 abitanti.
Si rileva, infine, come oggi siano disponibili più di 361 mila dosi di vaccino non ancora somministrate.